Ora per ora:

ferma lo scorrimentomostra tutte le notizie

Si svolgerà domani, presso la sala consiliare del Comune di Anzio l'evento di lancio della campagna Media Education che il Corecom Lazio ha programmato a partire dal prossimo mese di settembre.
L'iniziativa ha lo scopo di presentare il progetto educativo che il Corecom Lazio intende promuovere con determinazione e convinzione, anche e soprattutto alla luce dei risultati della ricerca su Media e Minori svolta dal Censis e presentata dal Corecom nelle scorse settimane.
Il progetto Media Education consiste nell'attuazione di una serie di iniziative ed azioni di sensibilizzazione dei giovani ad un corretto uso della rete e a rendere consapevoli i genitori e gli insegnanti su rischi ed opportunità legate all'utilizzo delle nuove tecnologie.
Il progetto educativo sarà svolto in concomitanza con l'apertura del nuovo anno scolastico ed è rivolto ai minori che frequentano le scuole di ogni ordine e grado della regione Lazio ma coinvolgerà anche coloro che, nella vita reale, sono i primi interlocutori dei giovani, vale a dire insegnanti, educatori sociali e famiglie, per metterli in guardia sui pericoli cui possono incorrere in caso di uso improprio della rete e dei social network in particolare. "L'obiettivo della campagna informativa- ha affermato il Presidente del Corecom Lazio, Petrucci- è di diffondere la consapevolezza dei rischi e dei pericoli derivanti ai nostri ragazzi dall'utilizzo "non sano" di strumenti e applicazioni multimediali fornendo loro suggerimenti e indicazioni per un uso corretto, responsabile e rispettoso degli altri".
"Si tratta -ha proseguito Petrucci- di un progetto a cui il Corecom attribuisce grande rilevanza, che porrà in essere una serie di interventi ed azioni capillari sul territorio regionale. Il cyber-bullismo è uno dei temi principali sul quale il Corecom Lazio, in attuazione della delega di AGCOM e degli indirizzi della Regione, intende svolgere sul territorio una capillare e massiccia azione di prevenzione e tutela dei minori. Un'azione - ha concluso Petrucci - che trae maggior forza dall'approvazione in commissione della proposta di legge regionale n.202 del 23 ottobre 2014, che andrà a disciplinare gli interventi in materia di prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo".
Oltre al presidente del Corecom Michele Petrucci, e al dirigente della struttura Aurelio Lo Fazio parteciperanno all'incontro Luciano Bruschini, sindaco di Anzio, Elisabetta Spaziani, dirigente scolastico istituto comprensivo Anzio , Gildo De Angelis, direttore generale Ufficio scolastico regionale per il Lazio, Nicola Di Stefano, consigliere Corecom Lazio, Nunzia Ciardi, vice direttore del dipartimento del Lazio del servizio di polizia postale, Elisa Manna, responsabile del settore ricerca politiche culturali fondazione Censis. Moderatrice dell'incontro sarà Cinzia Felci, direttore del Servizio coordinamento amministrativo delle strutture di supporto degli organismi autonomi del Consiglio regionale del Lazio. Le conclusioni saranno affidate all'on. Daniele Leodori, presidente del Consiglio regionale del Lazio. (27 mag 2015)

Allegati: