24/02/2017 – Il presidente del Corecom Lazio, Michele Petrucci, ha illustrato i temi principali dell’attività del Comitato che saranno formalizzati nella Relazione consuntiva per il 2016 sottoposta all’approvazione della Pisana entro fine marzo.

Tra i punti principali evidenziati, dopo aver  ricordato l’importanza del ruolo del sistema Corecom nella difesa e tutela dei consumatori, particolare attenzione è stata dedicata da Petrucci al tema del rinnovo dell’ accordo quadro con Agcom per lo svolgimento delle funzioni delegate. Un’attività destinata a crescere e che il Corecom intende affrontare facilitando la presentazione delle istanze prevedendo sia una piattaforma informatica web  che la consegna fisica presso sportelli territoriali da dislocarsi  sul territorio, almeno nei capoluogo di provincia.

Un servizio, quest’ultimo, che, anchetramite il protocollo sottoscritto con Anci Lazio, il Corecom Lazio intende svolgere con sempre maggiore efficacia, coinvolgendo i comuni che ne faranno richiesta, così da agevolare per i cittadini del Lazio il ricorso alle “alternative dispute evolution”, l’unico strumento come anche l’Europa riconosce, che assicura l’efficace tutela dei diritti del consumatore. Anche in tale prospettiva, unincremento significativo del contributo da parte di Agcom al Corecom Lazio appare pertanto indifferibile – ha affermato Petrucci, ribadendo “la inadeguatezza dell’attuale entità che non  è sufficiente a conseguire i livelli di servizio che la stessa Agcom, peraltro, richiede”.

“Basti pensare – ha continuato Petrucci, esprimendo “preoccupazione per lo stato dell’iter negoziale” e auspicando “il rafforzamento della collaborazione con Agcom nell’interesse dei cittadini del Lazio” che ”rispetto al 2008 - quando fu siglata la  convenzione vigente e definito il contributo attuale - i volumi delle sole conciliazioni sono quasi raddoppiati – oltre 11.000 controversie nel 2016 - con un aggravio operativo di cui non si può far carico soltanto il Corecom”

Nel suo intervento, Petrucci ha poi descritto le altre attività svolte dal Corecom nel 2016 a cominciare dal monitoraggio sull’informazione - in particolare nei periodi di “ par condicio”, in occasione dei due referendum e delle elezioni amministrative - riferendo come non siano rilevate anomalie significative. Tra le probabili cause – secondo Petrucci – anche la minore incidenza della programmazione informativa emittenza televisiva locale, a fronte della crescita esponenziale della comunicazione, anche politica, via web, che sfrutta le potenzialità offerte in termini di “disintermediazione” da strumenti come i social network.

Un tema, questo della crisi della emittenza locale che “sta particolarmente a cuore al Corecom” anche in considerazione dei recenti preoccupanti sviluppi della vicenda sede romana di Sky.

Pertanto, il Comitato anche sulla base delle competenze attribuite dalla legge regionale sull’informazione di recente approvazione, intende “contribuire fattivamente alla rilancio di un comparto d  eccezionale rilevanza sia per l’economia regionale che per la salvaguardia di diritti fondamentali come il pluralismo dell’informazione”. Tra le iniziative che il Corecom intende riproporre, la realizzazione di corsi di formazione – destinatari giornalisti e tecnici del Lazio - che, sostenendo la sfida e le potenzialità dell’economia digitale, introducano i nuovi modi, tecniche e professionalità della informazione adeguando, come ha ricordato Petrucci” le capacità e le competenze dei lavoratori alle nuove tecnologie e alle dinamiche socioeconomiche della comunicazione“.

Problematiche che investono anche l’informazione e la comunicazione tramite web, cui Petrucci ha fatto rifermento ricordando, il progetto “media education” rivolto alla tutela dei minori e ai pericoli della navigazione in internet, che,per il terzo anno, sarà realizzato nelle scuole, negli ospedali con la partecipazione di esperti, specialisti e rappresentanti della Polizia postale. Progetto destinato ad ampliarsi nel 2017 – a difesa e tutela delle categorie di utenti più colpite come donne e migranti –

 anche a tematiche di pressante attualità come “fake news” e “hate speech”.

Anche per tali iniziative, come per il complesso della sua programmazione, il Corecom ricercherà il coinvolgimento e la condivisione dei principali stakeholder, in particolare “le università e le rappresentanze degli editori, dei lavoratori e dei giornalisti”. A proposito di diritti e informazione, infine, Petrucci ha ribadito,  in conclusione del suo intervento, che il Corecom Lazio, in attuazione di un Odg della Conferenza dei Consigli regionali, intende promuovere d’intesa con il Coordinamento nazionale dei Corecom, l’inserimento nelle edizioni dei tg locali il servizio per gli utenti sordi con l’utilizzo della lingua italiana dei segni.

La relazione consuntiva sarà presentata formalmente entro la fine di marzo al Consiglio. Hanno partecipato all'audizione i Consiglieri Marta Bonafoni (Si-Sel), Baldassare Favara (Pd), Devid Porrello (M5s).

04

Mag 2017

Avviso all'utenza

03/05/2017 - Si comunica a tutti gli utenti che, per problemi tecnici, il Corecom non può ancora assicurare l'erogazione dei servizi. In particolare, non si può effettuare l'istruttoria delle pratiche relative al Registro degli Operatori di Comunicazione e, dare informazioni riguardanti le istanze di conciliazione. Ci scusiamo per il disagio. 

27

Apr 2017

Il Corecom Lazio: erogazione contributi ex 488/98, precisazione in relazione alla emittente ROMA UNO

26/04/2017 – Con riferimento all’articolo comparso sul Sole24Ore del 20 aprile scorso, a pagina 11, “Emergenza contributi per le televisioni locali”, si comunica che l’emittente Roma Uno non presenta domanda di contributi ex legge 488/98 dall’anno 2014 e come tale non figura nella graduatoria 2015 (che il Corecom Lazio, peraltro, ha approvato in linea con i tempi previsti dal Bando emesso...

10

Mar 2017

Elezioni amministrative 11 giugno 2017

26/04/2017 - Approvato il regolamento per le elezioni amministrative con delibera n. 169/17/CONS - Disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità di accesso ai mezzi di informazione relative alle campagne per l’elezione diretta dei Sindaci e dei Consigli Comunali, nonché dei Consigli circoscrizionali, fissate per il giorno 11 giugno 2017   Regolamento...

27

Feb 2017

Corecom Lazio , il presidente Petrucci in audizione in Commissione Vigilanza su attività 2016 “Più risorse da Agcom per tutelare sempre meglio cittadini ed imprese”.

24/02/2017 – Il presidente del Corecom Lazio, Michele Petrucci, ha illustrato i temi principali dell’attività del Comitato che saranno formalizzati nella Relazione consuntiva per il 2016 sottoposta all’approvazione della Pisana entro fine marzo. Tra i punti principali evidenziati, dopo aver  ricordato l’importanza del ruolo del sistema Corecom nella difesa e tutela dei consumatori, particolare...