01/08/17 – “Rafforzamento dell’impegno sempre a tutela di cittadini ed imprese e a garanzia dell’equilibrio e il pluralismo dell’informazione nel Lazio” queste le linee programmatiche 2018 illustrate oggi dal presidente del Corecom, Michele Petrucci, in commissione Vigilanza sul pluralismo dell’informazione, presieduta dal Giuseppe Emanuele Cangemi, alla Pisana.

Nel suo intervento Petrucci ha messo in evidenza come la risoluzione delle controverse resta uno dei focus della missione del Co.re.com: solo nel I semestre 2017 sono stati restituiti ai cittadini complessivamente (sommatoria di rimborsi, detrazioni dalle bollette, bonus traffico, ecc.) di oltre € 1.600.000 ML ai cittadini e alle imprese del Lazio. Va inoltre considerato che i consumatori godono - seppure di difficile quantificazione economica - anche di “vantaggi intangibili”, rappresentati da fattori di “autodisciplina” indotti presso gli operatori proprio grazie alla progressiva diffusione di una «cultura della trasparenza» che si è nel tempo radicata anche in virtù dell’azione dei Co.re.com.

“Occorre fare di più e meglio – ha dichiarato Petrucci nel corso del suo intervento -  anche per rispondere alle richieste di Agcom, sebbene le risorse economiche destinate da Agcom al Co.re.com Lazio, sono ferme al corrispettivo del 2008 nonostante l’incremento di attività e dunque totalmente inadeguate a coprire la crescente gamma di funzioni delegate e i crescenti volumi operativi che esse determinano annualmente”.

“Con il supporto di risorse adeguate si potranno raggiungere significativi risultati anche nelle attività di supporto nel governo del sistema radiotelevisivo locale - ha precisato il presidente del Corecom Lazio - in tal caso l’obiettivo è di intensificare il supporto alla Regione nell’azione di sostegno allo sforzo evolutivo e di modernizzazione verso la multimedialità del comparto dell’emittenza regionale, già avviato con l’approvazione della LR 13/2006”.

Il Lazio infatti, come emerge da una recente analisi di Agcom, rappresenta “un caso particolare e distinto rispetto a quanto si osserva nel resto d’Italia. È, infatti, l’unica regione in cui risaltano i nuovi strumenti di informazione legati ad Internet: i motori di ricerca e gli aggregatori di

notizie e portali si posizionano al primo posto (35%), i siti web o le app di editori tradizionali sono al quarto posto con il 30% della popolazione regionale e al quinto, con il 27%, sono i social network. “

Sul fronte del sostegno al comparto il Co.re.com ha, inoltre, programmato corsi di formazione per l’aggiornamento di giornalisti e tecnici, come già avvenuto in occasione del Premio Giubileo, previsto anche iniziative volte a valorizzare la produzione informativa regionale su tematiche quali: “Migranti e media” e “Donne media”.

Venendo alle competenze più strettamente operative, il Co.re.com assicura, alla vigilia di un periodo   particolarmente impegnativo per le elezioni nazionali e regionali, il suo impegno nel monitoraggio delle garanzie di equilibrio e pluralismo informativi.

Continuerà, inoltre, l’impegno di media education, anche in collaborazione con il Garante per l’infanzia e quello dei detenuti, in scuole, ospedali e parrocchie nonché la realizzazione di sinergie con i principali stakeholder istituzionali, le università e le associazioni di categoria. In programma una collaborazione con l’Anci per l’eventuale apertura di sportelli Co.re.com nelle province del Lazio.

Per il Co.re.com hanno partecipato all’incontro i consiglieri Alessandro Coloni e Nicola Di Stefano, e il dirigente responsabile della struttura, Aurelio Lo Fazio.

 

Comunicato stampa III Commissione - Vigilanza sul pluralismo dell'informazione

 

22

Ott 2020

CORECOM LAZIO E GARANTE DELL’INFANZIA DEL LAZIO INSIEME PER IL CONCORSO NAZIONALE “RILEGGIAMO L’ARTICOLO 34 DELLA COSTITUZIONE”

Roma, 22 ottobre 2020 Il Corecom Lazio e il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Lazio hanno deciso di sostenere il Concorso nazionale “Rileggiamo l’articolo 34 della Costituzione” promosso per l’anno scolastico 2020/2021 dal Ministero dell’Istruzione, dall’Associazione Articolo 21, dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dalla Rai -Radiotelevisione Italiana, dall’Associazione...

16

Ott 2020

Il Comitato incontra l'ANCI Lazio

Venerdì 9 ottobre, nella sede di ANCI Lazio, si è svolta la riunione conoscitiva tra i vertici dell’associazione e la nuova presidente di CO.RE.COM Lazio, l’avvocato Maria Cristina Cafini. I Corecom sono presenti in ogni regione italiana e nelle province  di Trento e di Bolzano ed hanno il compito di assicurare a livello territoriale regionale una serie di funzioni a tutela dei cittadini,...

12

Ott 2020

CORECOM E GARANTE DELL’INFANZIA DEL LAZIO: “PIÙ FONDI ALLE FAMIGLIE PER LA DIDATTICA A DISTANZA”

Roma, 12-10-2020 Il Corecom Lazio e il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Lazio, in una lettera a firma congiunta, chiedono lo stanziamento di nuovi fondi per aiutare le famiglie indigenti nell'acquisto di dispositivi mobili e consentire la didattica a distanza dei propri figli.La lettera è stata inviata al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, al Presidente del Consiglio...