Roma, 27 novembre 2017 “Garantire l’effettivo rispetto dei diritti fondamentali ed in particolare della dignità della persona e del principio di non discriminazione” E’ la raccomandazione che, richiamando una recente delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, il Presidente del Corecom Lazio, Michele Petrucci ha rivolta nel suo saluto ai giornalisti presenti al seminario organizzato dalla CPO di Stampa Romana, presso la sede nazionale della FNSI sul tema: “Violenza contro le donne e i minori: dalla “Legge contro il Femminicidio” al Piano d’azione straordinario, la responsabilità dell’informazione”.

Nel suo saluto, il presidente del Comitato regionale ha affermato che  “sono tempi in cui la violenza   si manifesta -attraverso  i mezzi di comunicazione come la televisione, la radio, la carta stampata e internet - anche attraverso una rappresentazione squilibrata che l’informazione fa delle donne, frequentemente basta sulla diffusione di stereotipi di genere”.
Per contrastare il moltiplicarsi di episodi gravemente lesivi  e comportamenti   offensivi della dignità e dell’integrità umana, in particolare di quella femminile,  secondo Petrucci,  occorre un lavoro di prevenzione prima di tutto  culturale  per il quale  comunicazione e informazione sono in prima linea: il racconto dei media  - ha affermato, richiamando ancora l’Agcom- deve seguire criteri di  verità, essenzialità e sobrietà e alla verifica  della  fondatezza delle notizie, naturalmente assicurando esercizio del diritto di critica e di cronaca”.  Nel suo intervento il presidente del Corecom Lazio ha poi ricordato come, dalle informazioni in possesso del Corecom e riguardanti il Lazio, emerge  un profilo dell’informazione squilibrata, ribadendo  “il convinto   impegno del  Corecom Lazio, a fianco di Stampa Romana,  nell’azione di contrasto alla violenza verso le donne così come al cyber bullismo”

A tal proposito, Petrucci ha confermato che, dopo aver promosso un  protocollo d’intesa sottoscritto dalla  Regione, dalle Università del Lazio e dagli attori del comparto dell’emittenza locale, il Comitato, così come già avviene epr il cyber bullismo,  sta  programmando per il 2018 “ iniziative pubbliche e  attività formative nelle scuole  volte  a promuovere  la conoscenza e la diffusione dei principi di uguaglianza, di pari opportunità e di valorizzazione delle differenze di genere. Una   un’immagine equilibrata e plurale di donne e uomini, una rappresentazione equilibrata e corretta delle donne sui media -  ha concluso Petrucci-  rappresentano il presupposto  per quella azione di prevenzione e contrasto  della violenza sulle donne e sui minori, che il Corecom Lazio intende sostenere”.

Al seminario, moderato da   Arianna Voto, presidente CPO ASR di  Stampa Romana è stato presentato il “MANIFESTO di VENEZIA” ovvero il “Manifesto delle giornaliste e dei giornalisti per il rispetto e la parità di genere nell’informazione”, nato su impulso del Sindacato dei Giornalisti Veneti e varato dalla Cpo Fnsi.

 

Roma , 27 novembre   2017

     

23

Dic 2020

Media Education - Convegno Online

«Un tavolo di confronto nazionale sul tema dell'alfabetizzazione digitale» che coinvolga associazioni, professionisti, istituzioni, le scuole, le famiglie e i media. E un «impegno straordinario dei giornalisti a fornire una informazione rispettosa delle carte deontologiche», a garanzia della tutela dei minori e del diritto di tutti i cittadini ad essere informati, che prenda le mosse «da quel...

19

Nov 2020

GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL’INFANZIA

      IL CORECOM LAZIO PUBBLICA ONLINE LA GUIDA GRATUITA “LA MEDIA EDUCATION SPIEGATA AI GENITORI” In occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che si celebra il 20 novembre, il Corecom Lazio pubblica la guida “La Media Education spiegata ai genitori”,La guida, scritta da Federico Giannone, giornalista, comunicatore e componente...

22

Ott 2020

CORECOM LAZIO E GARANTE DELL’INFANZIA DEL LAZIO INSIEME PER IL CONCORSO NAZIONALE “RILEGGIAMO L’ARTICOLO 34 DELLA COSTITUZIONE”

Roma, 22 ottobre 2020 Il Corecom Lazio e il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Lazio hanno deciso di sostenere il Concorso nazionale “Rileggiamo l’articolo 34 della Costituzione” promosso per l’anno scolastico 2020/2021 dal Ministero dell’Istruzione, dall’Associazione Articolo 21, dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dalla Rai -Radiotelevisione Italiana, dall’Associazione...