13-04-2018

 20180412 144730

20180412 151039

 foto convegno

La conciliazione nelle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche e utenti:l’evoluzione legislativa tra mercato e tutele “ è stato il tema del seminario di studio che si è svolto presso la Sala Conferenze di Anci, organizzato in considerazione delle novità normative e dell'evoluzione della mediazione obbligatoria per le controversie inerenti i contratti in materia di telecomunicazioni, per fornire una occasione di un confronto tra i principali protagonisti del settore nella regione Lazio.
Il convegno, che ha approfondito lo stato dell’arte e le prospettive nel Lazio delle ADR (Alternative Dispute Resolution) nel settore delle comunicazioni elettroniche ha visto infatti la partecipazione numerosa di rappresentanti di gestori telefonici, associazioni di consumatori e professionisti dela mediazione e conciliazione.
Ha aperto i lavori il Vicepresidente di Anci Lazio, Vincenzo Lodovisi che ha posto l’accento sul protocolo d’intesa tra Anci Lazio e Corecom Lazio, siglato allo scopo di promuovere e diffondere sul territorio regionale, attraverso il coinvolgimento dei comuni del Lazio, il sistema della risoluzione alternativa delle controversie, garantendo così maggiori tutele ai consumatori della regione.
Ha poi portato il suo saluto, il Presidente del Corecom Lazio, Michele Petrucci, che,dopo aver ringraziato Anci Lazio, ha introdotto il tema del convegno riaffermando il ruolo centrale del Corecom Lazio come ente di prossimità che cura, su delega dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, la risoluzione stragiudiziale delle controversie (nel 2017 oltre undicimila nel Lazio) assicurando così la tutela dei consumatori attraverso una intensa attività conciliatoria, la cui efficacia è testimoniata anche dall’atteggiamento responsabile di gestori telefonici e associazioni di consumatori.
Alla successiva tavola rotonda, moderata da Paolo Garagnai e precedeuta dalle relazioni introduttive di Giulia Gasparini e Fabio Govoni - per conto di Sicome, Organismo di mediazione e Ente di formazione- sono intervenuti il vicedirettore di Agcom, Enrico Cotugno, l’avv. Massimiliano Sieni Vicepresidente dell’Osservatorio regionale dei conflitti e conciliazioni e Paolo Andreozzi, responsabile dell’Ufficio Conciliazioni del Co.Re.Com Lazio.
I lavori sono proseguiti con un dibattito, condotto da Rafaela Anello del Co.Re.Com Lazi, durante il quale sono interventuti i rappresentanti dei principali gestori telefonici e delle associazioni di consumatori presenti al convegno.
In chiusura, il Presidente Petrucci oltre ringraziare i presenti e ha annunciato che il Corecom Lazio programmerà a breve altre iniziative dedicate ad avvocati,organismi di mediazione e associazion dei consumatori con l’obiettivo di promuovere la cultura delle ADR nella regione.

Scarica il testo dei saluti del Cons. Sorbi del CNF.

22

Ott 2020

CORECOM LAZIO E GARANTE DELL’INFANZIA DEL LAZIO INSIEME PER IL CONCORSO NAZIONALE “RILEGGIAMO L’ARTICOLO 34 DELLA COSTITUZIONE”

Roma, 22 ottobre 2020 Il Corecom Lazio e il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Lazio hanno deciso di sostenere il Concorso nazionale “Rileggiamo l’articolo 34 della Costituzione” promosso per l’anno scolastico 2020/2021 dal Ministero dell’Istruzione, dall’Associazione Articolo 21, dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dalla Rai -Radiotelevisione Italiana, dall’Associazione...

16

Ott 2020

Il Comitato incontra l'ANCI Lazio

Venerdì 9 ottobre, nella sede di ANCI Lazio, si è svolta la riunione conoscitiva tra i vertici dell’associazione e la nuova presidente di CO.RE.COM Lazio, l’avvocato Maria Cristina Cafini. I Corecom sono presenti in ogni regione italiana e nelle province  di Trento e di Bolzano ed hanno il compito di assicurare a livello territoriale regionale una serie di funzioni a tutela dei cittadini,...

12

Ott 2020

CORECOM E GARANTE DELL’INFANZIA DEL LAZIO: “PIÙ FONDI ALLE FAMIGLIE PER LA DIDATTICA A DISTANZA”

Roma, 12-10-2020 Il Corecom Lazio e il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Lazio, in una lettera a firma congiunta, chiedono lo stanziamento di nuovi fondi per aiutare le famiglie indigenti nell'acquisto di dispositivi mobili e consentire la didattica a distanza dei propri figli.La lettera è stata inviata al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, al Presidente del Consiglio...