Bonus TV – Decoder di nuova generazione e Bonus Rottamazione TV

Passaggio al nuovo standard televisivo del digitale terrestre

A partire dal 23 agosto sarà attivo il nuovo bonus rottamazione tv. Il bonus verrà erogato per consentire la sostituzione degli apparecchi che non potranno ricevere il segnale in vista del passaggio alla nuova piattaforma della tv digitale terrestre.
Sarà possibile chiedere lo sconto del 20% sull’acquisto di un televisore di nuova generazione (previa rottamazione del vecchio) per un valore massimo di 100 euro, fino al 31 dicembre 2022 e comunque fino ad esaurimento dei fondi stanziati.
I requisiti sono: rottamare un apparecchio obsoleto, essere in regola con il pagamento del canone Rai ed essere residenti in Italia.
L’agevolazione non è condizionata dalle soglie Isee ed eventualmente è cumulabile con il bonus tv-decoder da 50 euro, che è comunque riservato alle fasce di Isee non superiori ai 20 mila euro e fino ad esaurimento fondi.
Il bonus potrà essere ottenuto solo una volta e per l’acquisto di un solo apparecchio, contestualmente alla rottamazione di un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018.
Per saperne di più visita il sito del Ministero dello sviluppo economico:
https://nuovatvdigitale.mise.gov.it/bonus-rottamazione-tv/
https://nuovatvdigitale.mise.gov.it/bonus-tv/.
A partire dal 15 ottobre 2021 verrà avviata progressivamente la dismissione della codifica MPEG-2 in favore della codifica MPEG-4. La completa dismissione della codifica MPEG-2 sarà definita entro la fine del corrente anno.
Se non si è già in possesso di un televisore o decoder DVB-T2, il modo più semplice per sapere se la propria TV o il proprio decoder sono compatibili con questo primo passaggio alla codifica MPEG-4 è quello di sintonizzarsi sui canali dal 501 in poi, dove sono posizionati i programmi HD di Rai, Mediaset e La7. Se questi programmi sono visibili, il televisore o decoder potranno essere utilizzati sino al secondo passaggio al nuovo standard DVB-T2, che verrà attivato a partire dal 1^ Gennaio 2023.
È possibile verificare la compatibilità della TV o decoder con il nuovo standard DVB-T2 e con il nuovo sistema di codifica HEVC Main10 – provando a sintonizzare i canali di test 100 e 200. Se appare la scritta “Test HEVC Main 10” l’apparecchio è compatibile.
Per saperne di più è possibile visitare il sito del Ministero dello sviluppo economico:
https://nuovatvdigitale.mise.gov.it/verificare-se-la-tua-tv-puo-ricevere-il-nuovo-segnale/

13

Apr 2022

Latina - Firmato Accordo Anci Lazio - Corecom - Comune

Firmato l'accordo tra Anci Lazio, Corecom e Comune di Latina per l'apertura del primo sportello distaccato sul territorio laziale. Lo sportello permetterà all'utenza residente in provincia di Latina, di accedere ai servizi del Corecom Lazio semplicemente recandosi allo sportello presente presso gli uffici comunali. L'iniziativa resa possibile grazie all'impegno di Anci Lazio, Corecom Lazio e il...

05

Apr 2022

La comunicazione sociale ai tempi del Covid-19

Il Comitato Regionale per le Comunicazioni è lieto di invitarla all’evento che si terrà il 7 aprile 2022 presso la Sala Mechelli del Consiglio Regionale del Lazio, Via della Pisana 1301, Roma. ”La comunicazione sociale ai tempi del Covid-19”: Quale ruolo per gli attori della comunicazione nella promozione dei valori della solidarietà, nel consolidamento della coesione sociale e nella diffusione...

24

Mar 2022

REGIONE LAZIO: FIRMATO PROTOCOLLO TRA CORECOM E ARPA SU RISPETTO LIMITI RADIOFREQUENZE

  Lombardi: “Un passo in avanti per contenere l’inquinamento elettromagnetico legato ad antenne o altri impianti”   Firmato oggi presso la sede della Giunta regionale il Protocollo d’Intesa tra Corecom e ARPA Lazio per il coordinamento delle attività di rispettiva competenza concernenti la vigilanza e la verifica sul rispetto delle norme vigenti relative ai tetti di radiofrequenze...

22

Mar 2022

Osservatorio del Corecom Lazio

E' attiva l'iscrizione all' Osservatorio Media e Minori del Corecom Lazio. Possono richiedere l’adesione all’Osservatorio istituito presso il CORECOM le istituzioni pubbliche, le Università, le realtà associative e gli altri soggetti interessati che operano sul territorio laziale. I soggetti che intendono richiedere la propria adesione all’Osservatorio presentano apposita istanza al CORECOM...