Con decreto del Presidente della Repubblica 1 aprile 2009 (G.U. n. 78 del 3 Aprile 2009) sono stati indetti i comizi elettorali per le elezioni europee del 6 e 7 giugno 2009. Dal 3 aprile è in vigore l'applicazione della normativa sulla par condicio prevista dalla legge 28/2000 e dal Codice di autoregolamentazione delle emittenti radiofoniche e televisive locali. In data 18 Aprile 2009 è stata pubblicata dall'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni la Delibera 57/09/CSP concernente le disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità di accesso ai mezzi di informazione relative alla campagna per l'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia fissata per i giorni 6 e 7 giugno 2009.

Le emittenti radiotelevisive locali interessate alla messa in onda dei messaggi autogestiti gratuiti, devono, entro il quinto giorno successivo alla pubblicazione della Delibera 57/09/CSP, inviare al Corecom (fax 06.3244426) il modello MAG/1/EE. Per comunicare eventuali variazioni si potrà utilizzare il modello MAG/2/EE. Fino al giorno di presentazione delle candidature, i soggetti politici interessati a trasmettere i messaggi autogestiti gratuiti, devono comunicarlo al Corecom e alle emittenti che hanno dato la loro adesione mediante l'invio del modello MAG/3/EE. Nel modello è necessario dichiarare di presentare candidature in almeno una circoscrizione interessata dalla consultazione. L'elenco completo con i recapiti delle emittenti che trasmettono i MAG saranno pubblicati sul sito del Corecom.

Nel periodo intercorrente tra la data di entrata in vigore della Delibera 57/09/CSP e quella di chiusura della campagna elettorale le emittenti radiofoniche e televisive locali possono trasmettere messaggi politici autogestiti a pagamento, come definiti all'art. 2, comma 1, lettera d, del codice di autoregolamentazione di cui al decreto del Ministero delle Comunicazioni 8 Aprile 2004.

Si ricorda che le emittenti radiofoniche e televisive che organizzano programmi di comunicazione politica(ogni programma in cui assuma carattere rilevante l'esposizione di opinioni e valutazioni politiche manifestate attraverso tipologie di programmazione che comunque consentano un confronto dialettico tra più opinioni, anche se conseguito nel corso di più trasmissioni- art. 2, comma 1, lettera c, del codice di autoregolamentazione di cui al decreto del Ministero delle Comunicazioni 8 Aprile 2004) sono tenute a comunicare al Corecom i calendari delle predette trasmissioni almeno sette giorni prima della messa in onda.

Per quanto riguarda i sondaggi politico elettorali, gli stessi possono essere pubblicati solo in osservanza delle indicazioni contenute agli artt. 23 e 24 della Delibera 57/09/CSP. Si ricorda altresì che nei quindici giorni precedenti la data della votazione e fino alla chiusura delle operazioni di voto, è vietato rendere pubblici o comunque diffondere i risultati, anche parziali, di sondaggi sull'esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori, anche se tali sondaggi sono stati effettuati in un periodo precedente a quello del divieto.

23

Dic 2020

Media Education - Convegno Online

«Un tavolo di confronto nazionale sul tema dell'alfabetizzazione digitale» che coinvolga associazioni, professionisti, istituzioni, le scuole, le famiglie e i media. E un «impegno straordinario dei giornalisti a fornire una informazione rispettosa delle carte deontologiche», a garanzia della tutela dei minori e del diritto di tutti i cittadini ad essere informati, che prenda le mosse «da quel...

19

Nov 2020

GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL’INFANZIA

      IL CORECOM LAZIO PUBBLICA ONLINE LA GUIDA GRATUITA “LA MEDIA EDUCATION SPIEGATA AI GENITORI” In occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che si celebra il 20 novembre, il Corecom Lazio pubblica la guida “La Media Education spiegata ai genitori”,La guida, scritta da Federico Giannone, giornalista, comunicatore e componente...

22

Ott 2020

CORECOM LAZIO E GARANTE DELL’INFANZIA DEL LAZIO INSIEME PER IL CONCORSO NAZIONALE “RILEGGIAMO L’ARTICOLO 34 DELLA COSTITUZIONE”

Roma, 22 ottobre 2020 Il Corecom Lazio e il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Lazio hanno deciso di sostenere il Concorso nazionale “Rileggiamo l’articolo 34 della Costituzione” promosso per l’anno scolastico 2020/2021 dal Ministero dell’Istruzione, dall’Associazione Articolo 21, dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dalla Rai -Radiotelevisione Italiana, dall’Associazione...