L'accesso al nuovo sistema del ROC sarà consentito unicamente attraverso l'uso della Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

I legali rappresentanti o titolari degli operatori che intendono presentare domanda di iscrizione devono pertanto dotarsi della CNS per l'accesso al portale impresainungiorno.gov.it. Devono, altresì, dotarsi della CNS gli eventuali delegati alla compilazione e trasmissione degli adempimenti verso il ROC.

Con il nuovo sistema del ROC, tutti gli adempimenti, anche le domande di iscrizione, dovranno essere trasmesse in formato elettronico attraverso il portale impresainungiorno.gov.it. Resta, allo stato, esclusa la richiesta di certificato (modello 17/ROC) che sarà gestita in formato cartaceo fino all'introduzione per via telematica di appositi servizi di pagamento dell'imposta di bollo.

Rimangono, inoltre, a disposizione degli utenti i modelli elaborati per le eventuali integrazioni richieste dall'Ufficio ROC.

Per maggiori informazioni in merito alla CNS e come si ottiene leggi qui.

I VANTAGGI DEL NUOVO SISTEMA ROC

Il portale integra in un unico ambiente numerosi adempimenti in capo alle aziende nei confronti della Pubblica Amministrazione (tra i quali quelli verso CCIAA, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero della Salute, ed altri) ed offre numerose funzioni di supporto alla compilazione della modulistica del ROC attingendo in maniera automatica ai dati comunicati dalle imprese al Registro delle Imprese.

In particolare, il portale è in grado di effettuare in forma semi-automatica lo sviluppo delle catene di partecipazione dei soci dei soggetti iscritti o iscrivendi sulla base delle informazioni detenute dal sistema camerale.

La comunicazione dei soci ed amministratori comporterà - nel rispetto di quanto già previsto dal Regolamento di cui alla delibera n. 666/08/CONS - l'onere in capo all'operatore di verificare ed integrare le istanze con i soli sviluppi societari dei soggetti non presenti nel Registro delle Imprese o non obbligati a comunicarvi la propria compagine societaria.

13

Apr 2022

Latina - Firmato Accordo Anci Lazio - Corecom - Comune

Firmato l'accordo tra Anci Lazio, Corecom e Comune di Latina per l'apertura del primo sportello distaccato sul territorio laziale. Lo sportello permetterà all'utenza residente in provincia di Latina, di accedere ai servizi del Corecom Lazio semplicemente recandosi allo sportello presente presso gli uffici comunali. L'iniziativa resa possibile grazie all'impegno di Anci Lazio, Corecom Lazio e il...

05

Apr 2022

La comunicazione sociale ai tempi del Covid-19

Il Comitato Regionale per le Comunicazioni è lieto di invitarla all’evento che si terrà il 7 aprile 2022 presso la Sala Mechelli del Consiglio Regionale del Lazio, Via della Pisana 1301, Roma. ”La comunicazione sociale ai tempi del Covid-19”: Quale ruolo per gli attori della comunicazione nella promozione dei valori della solidarietà, nel consolidamento della coesione sociale e nella diffusione...

24

Mar 2022

REGIONE LAZIO: FIRMATO PROTOCOLLO TRA CORECOM E ARPA SU RISPETTO LIMITI RADIOFREQUENZE

  Lombardi: “Un passo in avanti per contenere l’inquinamento elettromagnetico legato ad antenne o altri impianti”   Firmato oggi presso la sede della Giunta regionale il Protocollo d’Intesa tra Corecom e ARPA Lazio per il coordinamento delle attività di rispettiva competenza concernenti la vigilanza e la verifica sul rispetto delle norme vigenti relative ai tetti di radiofrequenze...

22

Mar 2022

Osservatorio del Corecom Lazio

E' attiva l'iscrizione all' Osservatorio Media e Minori del Corecom Lazio. Possono richiedere l’adesione all’Osservatorio istituito presso il CORECOM le istituzioni pubbliche, le Università, le realtà associative e gli altri soggetti interessati che operano sul territorio laziale. I soggetti che intendono richiedere la propria adesione all’Osservatorio presentano apposita istanza al CORECOM...